Euro 2024: Una Famosa Star di Netflix Sorpresa su Rai 1 durante Svizzera-Scozia!

euro-2024
La partita Svizzera-Scozia degli Euro 2024, trasmessa su Rai 1, ha visto tra il pubblico una celebrità di Netflix.

L’ultima partita degli Europei di Calcio 2024 su Rai 1, Svizzera-Scozia, si è conclusa con un pareggio di 1-1 che ha lasciato l’amaro in bocca ai molti spettatori. Questa competizione, che si sta svolgendo in Germania, è il centro dell’attenzione,avendo attratto numerose stelle del calcio impegnate a conquistare la vittoria. Il calcio continua ad essere lo sport più seguito, soprattutto quando le partite vengono trasmesse in televisione. La Rai ha raggiunto notevoli risultati in termini di share e Auditel durante questo torneo.

euro 2024: una star di netflix tra il pubblico

Nonostante gli azzurri non fossero in campo, la partita ha catturato l’interesse del pubblico, anche grazie agli approfondimenti successivi. Durante la trasmissione di Svizzera-Scozia, molti spettatori potrebbero non aver notato un particolare interessante: tra il pubblico allo stadio di Colonia si trovava una vera e propria star di Netflix.

la presenza di richard gadd

La partita di ieri, che anticipava il match clou di stasera tra l’Italia di Luciano Spalletti e la Spagna, ha offerto una sorpresa agli spettatori su Rai 1. Per rendere la trasmissione più dinamica, sono state mostrate inquadrature che catturavano le emozioni del pubblico presente. Tra queste immagini, una in particolare ha rivelato la presenza di Richard Gadd, noto autore e interprete della serie di successo Baby Reindeer su Netflix.

Gadd, scozzese e sostenitore della sua squadra nazionale, era presente allo stadio per tifare la sua squadra. Il suo volto è stato catturato dalle telecamere durante una frazione di secondo, ma è bastato per identificare la popolare star di Netflix, famosa per la serie Baby Reindeer, che ha ottenuto grande successo recentemente. Anche se la partita non ha avuto l’esito sperato, la presenza di Gadd ha aggiunto un’interessante nota di colore all’evento.

Scritto da Augusto Clerici
Potrebbero interessarti